Search
  • Parli

9 DOMANDE A THE FASHION JOGGER CHE HA TRASCORSO 48 ORE IN ENGADINA CON NOI


1. Raccontaci di te

Sono Lisa Migliorini, ho 26 anni e abito in provincia di Novara, in Piemonte. Sono fiosioterapista e running/sport influencer con la mia pagina @TheFashionJogger.

Runner agonista da quando ero piccola, e grazie a http://thefashionjogger.it ho fatto della mia passione anche il mio lavoro.

Le mie distanze preferite sono i 10 km e la mezza maratona.


2. Quando e dove nasce la passione per la corsa? Sono cresciuta in una famiglia di super sportivi: sia la mamma che il papà hanno praticato atletica a buoni livelli e successivamente triathlon. Sicuramente ce l’ho nel DNA! Prima di dedicarmi interamente alla corsa all’età di 10 anni circa, ho praticato altri sport, come danza classica, nuoto, tennis e triathlon




3. Raccontaci la tua esperienza a St.Moritz in 48 ore con @Parliswiss

Conosco molto bene St. Moritz, vengo ogni anno in estate per due settimane di allenamento in altura. Tuttavia, in queste 48 ore grazie a https://www.parli.swiss/?lang=it

ho scoperto posti nuovi e vissuto nuove esperienze: un vero weekend engadinese nel #lusso e nella natura che St. Moritz può offrire.

A partire dal meraviglioso appartamento dove siamo stati ospiti a Champfèr, un gioiello con una vista spettacolare: https://www.parli.swiss/champfer-chesa-suot-punt?lang=it




Per me è stato fantastico #correre sulla neve lungo il lago di #StMoritz, per poi imbatterci in un gruppo di scoiattoli: mai visti così tanti in una volta sola. Un #allenamento diverso dai soliti, carico di emozioni in mezzo alla natura.





Da St. Moritz abbiamo guidato lungo la magnifica Valle Engadinese fino a Zuoz e li abbiamo visitato la meravigliosa https://www.galerie-tschudi.ch

#Zuoz è un paesino in perfetto stile #Engadinese dove il tempo sembra essersi fermato. Non dovete assolutamente perdere l’occasione di andarci!




Abbiamo cenato in #ristoranti magnifici e caratteristici: al https://www.bellavista.ch/restaurant?lang=en abbiamo mangiato una #selvaggina strepitosa mentre al https://www.kronestmoritz.ch abbiamo gustato un tipico piatto: la #Fondue.

Ma prima di cena abbiamo anche trovato il tempo per prendere un aperitivo allo #SkyBar del https://www.monopol.ch/restaurant-bar/ che offre una vista spettacolare su St. Moritz.

Adoro il cibo, infatti scoprire sapori nuovi è una delle cose che mi piace di più del viaggiare.




Domenica siamo stati sul lago al https://www.whiteturf.ch/en/ : semplicemente emozionante. Il lago ghiacciato, i cavalli, le scommesse, lo champagne in secchielli di ghiaccio e le ostriche…una cosa incredibile! È stato un weekend molto divertente. L’ Engadina è un posto fantastico, dai colori magici in tutte le stagioni: bisogna venirci almeno una volta nella vita!




4. Pro & Cos della corsa in altitudine Se effettuato con la giusta intensità e nel periodo ideale, sono decisamente più i pro che i contro. Una volta scesi al livello del mare si ha un miglioramento della #performance. Ciò accade perché a causa della rarefazione dell’aria, meno ricca di ossigeno, si ha un naturale aumento della concentrazione di eritropoietina, di piastrine e di emoglobina nel sangue. Ne consegue un miglioramento del trasporto di ossigeno e un incremento della potenza aerobica, beneficiando quindi maggiormente i runners di resistenza. Ovviamente bisogna stare attenti ad iniziare gli #allenamenti con gradualità. Ci vuole sempre almeno una settimana di adattamento, poi si può iniziare a fare degli allenamenti più intensi e strutturati.


5. Consigli su abbigliamento per corsa in altitudine d’inverno Cuffia e #guanti non possono mancare. Per il resto mi vesto a strati: maglia intima aderente e termica a contatto con la pelle, una maglia a maniche lunghe più pesante e con il collo alto e un #giubbotto a maniche lunghe o senza maniche impermeabile per riparare il busto dal freddo e dal vento. In ogni caso, in base alla temperatura, aggiungo o tolgo qualche strato. Riguardo alle #scarpe, sicuramente devono avere una suola con un buon #grip per evitare di scivolare. Se non bastano quelle che si usano per gli allenamenti più lunghi (A3-A4), allora meglio optare per delle scarpe da trail.


6. Come rimani motivata quando ti capita di non aver voglia di correre? Capita spesso di non avere voglia, soprattutto dopo una giornata stancante di lavoro. Alla fine il senso del dovere e la consapevolezza che dopo la corsa mi sentirò sicuramente meglio, vincono: scarpette e via! Non bisogna lasciare che la pigrizia vinca, ciò non vuol dire però non ascoltare il nostro corpo: se la stanchezza è troppa o ci sembra che ci siano altre problematiche, meglio riposare.


7. Come mai hai scelto “The Fashion Jogger” come nome per il tuo account? Passione per la moda? E' stata un’idea mia e del mio fidanzato Fabio, con cui ho fondato il profilo. Abbiamo unito le mie due grandi #passioni, la #corsa e la #moda, e devo dire che il risultato è piaciuto.


8. Hai Playlist preferite quando corri? Adoro la #musica, tranne mentre corro. Preferisco ascoltare i suoni della natura o i rumori della città. Mi concentro meglio su me stessa, sul mio respiro e sulle mie sensazioni. Inoltre corro quasi sempre in compagnia, quindi quando l’allenamento lo permette parlo con i miei amici.


9. Quale obiettivo ti sei posta per la corsa

Il mio obbiettivo, come quello di tutti i #runner agonisti, è di migliorare i miei personal best. In questi giorni partirò per #Muscat, in Oman, dove correrò una 10 km. Non vedo l’ora, sarà solo puro divertimento, senza nessuna mira di performance siccome non sarò nella mia migliore forma. Successivamente ho dei progetti che mi porteranno a gareggiare a Milano, città che adoro. Poi si vedrà: sicuramente farò una mezza #maratona in autunno e poi chi lo sa…magari la maratona!




0 views

 PARLI 

+41 79 128 56 17

Via Brattas 55
St. Moritz, 7500
Switzerland

  • Black Icon LinkedIn
  • Nero Twitter Icon

©2019 by PARLI
All rights reserved and legally persuable